La mia promessa

Ho una grande visione: rendere il posto di lavoro un luogo felice.

In studio sono moltissime le persone che si lamentano del luogo in cui lavorano, dell’ambiente, dell’aria che vi si respira. A pensarci bene  è il luogo in cui si passa più tempo e questo sta a significare che per la maggior del tempo si vive in modo infelice.

Per questo mi sono ripromessa di lavorare ogni giorno per   mettere al servizio la lunga esperienza acquisita in tanti anni di lavoro. Il focus è   creare armonia nelle relazioni in generale e in quelle  lavorative in particolare.

 

Ho scelto di farlo in modo innovativo.

La buona relazione non è qualcosa che si può imporre o che si costruisce, nasce da un moto spontaneo interiore, ed è nella interiorità del singolo e dell’azienda che bisogna infatti andare a lavorare.

La fisica quantistica è il mezzo scientifico di comprensione per arrivare a questo perché tutto è composto da forze a cui danno significato le interpretazioni che ne fa l’essere umano, l’ approccio immaginale è il mezzo metafisico per arrivare allo stesso risultato.

Come scrisse infatti Max Plank che vinse il premio nobel in fisica nel 1918,  in Conoscenza del mondo fisico: “Scienza e religione non sono in contrasto, ma hanno bisogno una dell’altra per completarsi nella mente di un uomo che riflette seriamente”

Un luogo di lavoro felice determina nuovi comportamenti, permette l’espressione delle migliori risorse dei singoli. E’ un valido aiuto per focalizzarsi sugli stessi obiettivi e soprattutto sui valori etici che li sottendono.

Va da sé che la conseguenza di un ambiente di lavoro sereno diventa veicolo di:

  • aumento della produttività
  • maggiori ricavi
  • più tempo a disposizione

Per contattarMi

Tocca il pulsante per avviare la telefonata. Se vuoi salva il numero in rubrica :-)